Fotografia

Quale pellicola per il ritratto?

Cari amici,
alcune premesse: vi anticipo che questo articolo è stato scritto per i neofiti della fotografia analogica; vi anticipo inoltre che tutto quanto scritto è riferito alle pellicole negative (non diapositive). Ultima doverosa premessa prima di cominciare è che questo post non è affatto esaustivo ma soprattutto non è affatto scientifico: è scritto secondo l’esperienza e il gusto personali.

 

Cominciamo. Quando pratichiamo fotografia analogica (e non solo) bisogna riflettere molto prima di scattare. Il primo motivo è che seppur la postproduzione esiste anche in camera oscura, non abbiamo tutte le opportunità che ci offre un software di computer grafica. Determinate correzioni si possono effettuare durante lo sviluppo o durante la stampa (o durante la scansione) ma ciò è conveniente solo se durante la fase di scatto, abbiamo utilizzato la giusta pellicola e/o i giusti filtri in base al risultato che vogliamo ottenere. Per questo motivo, la scelta della pellicola è molto importante.

 

Prima domanda che dobbiamo porci:
vogliamo un  ritratto a colori o  in bianco e nero?
immagini di Google