Pensieri

Vale la pena investire nelle ottiche vintage?

Rispondo ad una lunga osservazione che ha fatto il caro amico Luciano, quasi settantenne, grandissimo esperto di fotografia analogica ma da almeno un decennio completamente convertito al sensore, osservazione che potete leggere qui.

Comincio rispondendo alla sua domanda: vale la pena investire nel vintage? La risposta, secondo me, è NO.

Fotografia

Rolleiflex E2 – Planar 2.8

Cari amici, è con grande orgoglio che do il benvenuto a sua maestà E2, una Rolleiflex tripla R (indice di rarità) prodotta in soli 7000 pezzi.

Al mondo Rolleiflex mi sono avvicinato con la K4A; con lei il feeling è stato immediato: la comprai su ebay dall’Inghilterra, senza poterla visionare, a rischio e pericolo di ritrovarmi con una rumenta fra le mani. Invece, una volta scartato il pacco, mi ritrovai fra le mani  un gioiello, lenti perfette, tempi perfetti, estetica perfetta. E così mi sono innamorato della biottica per maneggevolezza, postura, pdr, ecc…

Quindi da un pò di tempo ho pensato di fare un upgrade e mi sono messo alla ricerca di una Planar 2.8, dandomi un budget molto più basso del prezzo a cui normalmente si trovano online. Di conseguenza ci ho impiegato molto tempo, ma alla fine sono riuscito a trovare una E2 a Verona (unico proprietario, un appassionato fotografo/artista che ovviamente ha curato l’oggetto in modo maniacale); sabato sono andato a provarla di persona e l’ho ritirata.

Eccola in tutto il suo splendore: